Giacomo Pevere

Giacomo Pevere

Il vino in qualche modo ha sempre fatto parte della mia vita, cresciuto come sono tra un nonno che voleva bere solo vino bianco e l’altro che beve solo rosso, ma non era mai scattata la scintilla. L’università o meglio l’accademia di belle arti, la scoperta della cucina (nel senso del cucinare) e che oltre la birra c’è un mondo di possibili abbinamenti è stato solo il primo passo per arrivare dopo qualche anno al corso di sommelier. Il vino è la punta dell’iceberg, è il concretizzarsi di storie, persone, amici e territori da scoprire e che meritano di essere raccontati

Poi non dite che non vi avevo invitato. Memore delle esperienze del 2008 e 2010, vi avevo invitato per tempo a partecipare a "In Villa Veritas 2012". La manifestazione organizzata dalla mia enoteca preferita, La Mia Cantina di Padova, si tiene ogni due anni a Villa Foscarini Rossi, una delle ville più suggestive della Riviera del Brenta, adiacente alla più nota Villa Pisani - sì, quella con il labirinto in cui si entra ma non si sa se si esce. Fortunatamente qualcuno degli invitati mi ha seguito, così in compagnia di Giacomo Pevere ho partecipato alla mia prima verticale.
Avete presente tutto quel cibo dimenticato nei nostri frigoriferi o dispense e che ci tocca buttare perché scaduto?
Lunedì, 29 Ottobre 2012 10:08

Vi porto al confine tra due terre

La possibilità di andare a conoscere Flavio Basilicata è arrivata all'improvviso, una sorpresa graditissima dopo molti rinvii. 
Martedì, 29 Maggio 2012 09:12

Vino o figurine?

Sembrerà banale ma una bottiglia non è una figurina. Non lo è nella forma ma soprattutto non lo è nella sostanza e allora perché io (noi) appassionati di vino rischiamo quotidianamente di trattarlo come tale?