40euro

40euro

40euro è la spesa massima che posso permettermi in una sera lontano da casa.
Non sono né troppo tirchio, né particolarmente pretenzioso, sono i soldi che la mia azienda mi concede quando sono fuori.
40 anni passati sono quelli che mi porto sulle spalle e più di dieci sono quelli che ho passato lavorando per multinazionali.
Amo le donne, la cucina insolita, la cucina "etnica",  la birra, le bollicine, i distillati e i sigari.

Giovedì, 17 Gennaio 2013 10:12

Lo Sciatò di Seravalle Pistoiese

Nella settimana di Natale, in ferie, mi sono finalmente goduto la cucina di casa, che per me generalmente vuol dire riso e cavoli preparati in diverse maniere, altrimenti non potrei godermi le numerose serate al ristorante, mantenendo un peso, non di certo "forma", ma almeno accettabile!
Sabato, 22 Dicembre 2012 09:11

Un bacaro a Mestre

Come è triste Venezia scriveva nel 1964 Aznavour come incipit di una sua canzone, ma evidentemente il buon Charles non aveva mai messo piede a Mestre in una nebbiosa serata di dicembre, altrimenti avrebbe avuto seri motivi di depressione.
Giovedì, 06 Dicembre 2012 09:00

"Sforno" la pizza a Cinecittà! Roma caput cibi

Roma è una città con un'estensione territoriale esorbitante, ci sono quartieri che sono delle piccole città, e come tali possono vantare i loro ristoranti "importanti".
Vivo una sorta di attrazione-repulsione con il vino - "...e perché cavolo scrivi su un blog che si chiama ParliamoDiVino?", ai posteri l’ardua sentenza! - mangiando preferisco una buona bolla, magari anche un poco agée.
Frequento Roma ormai da alcuni anni, e la mia dimora instabile alberga (è proprio il caso di dirlo) nei pressi del quartiere Prati. È un pezzo architettonico di Torino trapiantato a Roma, lì dove solo cent'anni fa, indovinate che c'era?
Venerdì, 23 Novembre 2012 08:49

Tutto con 40 euro

C'è chi frequenta i ristoranti per lavoro perché scrive le guide e c'è chi frequenta i ristoranti per lavoro perché deve mangiare, io per sfortuna appartengo alla seconda categoria.