Mercoledì, 26 Giugno 2013 03:44

30 anni di Tavernello. Elogio del nemico

Scritto da 

Nel 1983 va in onda la prima pubblicità del Tavernello, il primo vino italiano confezionato in contenitori Tetra Pak.

Brand di Caviro (ex Corovin), Cooperativa vitivinicola nata nel 1966. Gli anni '80 servono ad inculcare  agli ascoltatori due idee principali. Uno, il Tavernello è il vino delle famiglie medie italiane avvinazzate ("La qualità sulla tavola di tutti i giorni").  Due, il box cartonato risolve molti problemi, in primis il TCA.  Un vino, bianco trebbiano e rosso sangiovese, leggero (non ho mai ben capito questo aggettivo accostato al vino) e genuino.

Agli inizi degli anni '90, queste issues di base vengono rafforzate dalla parola "controlli". Mi ricordo bene che in quegli anni il pubblico cominciava a rumoreggiare, arrivavano i sospetti, tra cui il più infamante era sicuramente che il Tavernello l'uva non la vedesse proprio. Nel 1998 i soci iniziano a metterci la faccia e c'è la prima internazionalizzazione con il "simpaticone" Franz, presumibilmente austriaco venuto in Italia in cerca di vino: "buono prezzo, buono vino" e "non sa mai di tappo!". Arriva il rosato, di cui naturalmente non viene specificato il vitigno.

Nei primi anni del 2000 la telecamera si sposta dalla location della casa-tavola-famiglia alla vigna dove viene prodotto il Tavernello ("100% vino italiano"). Scende in campo Federico Fazzuoli (fondatore e conduttore di "Linea Verde"), da sempre considerato dallo spettatore televisivo garanzia di qualità e difensore del prodotto italiano. Il faccione con i baffi rassicurante ci ripete che quello è un vino fresco, genuino e da tutti i giorni. Ed inoltre possiamo stare tranquilli perché i controlli sono severi: "sul vino non si scherza". Nel 2011 il Taverenello inizia ad andare in giro per il mondo (Tokyo, Londra) come testimonial del prodotto di qualità, insieme a musica, arte e i sapori genuini dell'Italia come pasta e pane. Diventa anche un prodotto frizzante in bottiglia di vetro, finalmente "buono da stappare" e non più soltanto "buono da strappare". Dal 2012 la pubblicità torna all'interno di un supermercato dove si vive un sogno, basta prendere un Tavernello dallo scaffale ed immediatamente saltiamo su un trattore con un gentiluomo dalla faccia pulita che ci rassicura della scelta fatta. La donna, giovane e bella,  lo beve da sempre e opta per un bianco che è, neanche a dirlo, fruttato e profumato. Mentre il ragazzo incuriosito sceglie un rosso che è, udite udite, morbido. "Ottima scelta il tavernello!"

Commenta questo articolo

Enrico Nera

Sono Enrico Nera, nasco in un piccolo paesino nella provincia sud di Roma il 6 settembre del 1980. Viti e botti entrano subito nella mia quotidianità. Come semplice bambino spettatore, guardo il lavoro di mio padre durante il susseguirsi della stagioni, dalla potatura invernale alla vendemmia autunnale. Ma la viticoltura necessita di forze, così inizio anch’io a dare il mio piccolo contributo. Ricordo ancora le risate di mio padre e mio fratello mentre mi guardano andare su e giù tra i filari ancora troppo alti per me. Ricordo ancora quando con mio nonno Tito, munito di bastone come unità di misura, ponevo nel terreno alla giusta distanza le barbatelle che mio padre avrebbe in seguito piantato per dar vita al nuovo vigneto. Le fatiche, le delusioni, ma anche le soddisfazioni di oltre 20 anni di lavoro della terra sono un alternarsi di emozioni che creano un susseguirsi di amore e odio. Come tutte le cose realmente belle, la grande passione per il vino e  per la viticoltura in generale diventa consapevole in me soltanto quando la distanza mi ha permesso di rielaborare i ricordi. Arriva il corso da sommelier, nasce ParliamoDiVino.com, finalmente posso liberare le mie emozioni nascoste per troppi anni. 

Articoli correlati (da tag)

  • Nel mondo ci sono ancora persone che bevono Sofia. Fortunatamente
  • Lolik 2011, il trebbiano siculo (e bio) di Manfredi Guccione
  • E se cominciassimo a parlare anche di StreetWine?!
  • Paolo Cianferoni e i "nuovi" vini di Caparsa
  • 30 anni di vino in 3 parole

Persone in questa conversazione

  • 12051 Alba Province of Cuneo, Italy

    Grande Enrico! Spielberg ti fa un baffo! la prossima volta che ci incontriamo ti porto un tetrapak magnum, devo solo fare attenzione alla scadenza:p

  • Credo, caro Stefano, che tra qualche mese mi butterò sul cinema...sono un talento!;)

  • Ospite - Francis

    if you are going shopping for a bag, high quality needs to be the only problem of yours. It's ineffective to save a couple of bucks and wind up with a economical and also undoubtedly phony Gucci replica handbags bag. Make certain you purchase from a relied on source as well as look into your bag very carefully before you plunk down your cash.As for which certain black bags are right for you, you simply have to choose on your own as there really isn't a "appropriate solution" to this circumstance. Look meticulously at the stunningly advanced Louis Vuitton Replica UK readily available online and also select the one that speaks with you. That is the only means to know for certain that you are buying the greatest bag for you.Of program, everyone would certainly simply get the original if they were priced affordably, yet that isn't really the instance. Fortunately for the remainder of the working-class people available, some impressively precise black Chanel bags have actually been created and also are priced at a level that practically any individual can pay for.

  • Ospite - Francis

    if you are going shopping for a bag, high quality needs to be the only problem of yours. It's ineffective to save a couple of bucks and wind up with a economical and also undoubtedly phony Gucci replica handbags bag. Make certain you purchase from a relied on source as well as look into your bag very carefully before you plunk down your cash.As for which certain black bags are right for you, you simply have to choose on your own as there really isn't a "appropriate solution" to this circumstance. Look meticulously at the stunningly advanced Louis Vuitton Replica UK readily available online and also select the one that speaks with you. That is the only means to know for certain that you are buying the greatest bag for you.Of program, everyone would certainly simply get the original if they were priced affordably, yet that isn't really the instance. Fortunately for the remainder of the working-class people available, some impressively precise black Chanel bags have actually been created and also are priced at a level that practically any individual can pay for.

Lascia i tuoi commenti

Posta commento come visitatore

0 Restrizione caratteri
Il tuo testo deve essere più lungo di 10 characters